Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui

Month

dicembre 2007

Quasi invisibile

Sua madre era una rubizza e canuta signora, inesauribile, molto attenta alle altrui esigenze. Viveva in un alloggio minimo, separato. Aveva il suo mondo in basso e acquistava salumi nostrani, formaggiose forme e altre squisitezze che era solita stivare sopra o all’interno di un imponente e tenebroso megalite, principalmente allo scopo di regalare un sorriso ai commercianti truffaldini di passaggio. La sera amava radunarsi con le altre arzille vecchiette, attorno al braciere; si scambiavano piccoli doni

Yosuke

Ueno è un giovane imbianchino giapponese alla moda dotato d’inesauribile immaginazione, di una certa tecnica, nonché di un alito refrigerante (senza dimenticare il conto in banca, che si espande sempre più). Qualcuno, posto di fronte alle sue spiazzanti opere, ha sentito l’esigenza (non si sa bene perché) di ululare senza mezzi termini al “jap-pop”. In ogni caso, lo Yosuke ripropone e attualizza elementi della tradizione nipponica a tratti quasi mcdonaldizzati (ma non troppo), resi in un’originale e giocosa

© 2017 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑