Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui

Month

settembre 2010

Spingitori di stupratori della democrazia

Al via la raccolta delle firme per i nuovi referendum stronzi di Pannella (se non schiatta). I quesiti. Referendum per vietare l’uso del nome Carponio per gli animali domestici, ma solo in alcune zone del Molise. Referendum per l’abolizione dei giornalisti, delle previsioni del tempo, delle bollette del gas e dei mal di pancia dopo le peperonate. Referendum per la sostituzione dell’ormai inutile Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali con il nuovo e più scintillante Ministero per le politiche forestali

Sono Propriodeifighi Questi Riciclatoridiacronimifantasiosisfottipadanirincitrulliti

Tonna Assunta Almirante ospite a qualsiasi trasmissione RaiMediasetLa7 avrebbe anche rotto il cazzo, ma se la intervistassero sigillata ermeticamente in un barilotto di olio di ricino sarebbe accettabile. Gli elementi non letti di Google Reader vi perseguiteranno anche all’inferno. Solidarietà alla Dandini. Perché il suo programma possa andare regolarmente in onda anche quest’anno sarei disposto perfino a compiere gesti estremi. Tranne naturalmente quello di guardarlo. Moriremo senza

Catz. And dogz. And other ztoriez.

Se le persone intorno a voi allevano solo gatti, non dovreste relazionarvi a loro come se foste i cani che non hanno. Non mi sembra tanto difficile da capire. Quando lo stolto guarda il dito, Di Pietro abbaia metafore deficienti alla Luna. Bersani: “Salario minimo garantito per legge”. Prossimi slogan per vincere le elezioni: “Più trans per tutti”, “Manifesti del PD che non facciano cacare a spruzzo” e “Ok, come segretario non sono granché, ma vi ricordate quando c’era Veltroni?”.

Un mio conoscente ha chiamato Pier Silvio il suo nuovo amichetto a quattro zampe

Attenzione prostitute!

Dovessi rinascere cane, per favore, come nome piuttosto datemi Agilulfa, o Mnggggghxxptwrbzz Vddjpllldzbdfsstmpzptt. O lanciatemi nel fiume più vicino. “Una mamma che vieti ai suoi figli di mangiare da McDonald’s è una nazista“. Sono d’accordo, sul serio. Anche una che impedisca loro di giocare a mosca cieca vicino ai tombini spalancati per me lo è. Castelli ad AnnoZero: “Obama stampa soldi in cantina ogni giorno”. Perché, non può farlo standosene seduto in poltrona e usando un

Il ventotto

Il 28 Berlusconi parlerà alla nazione, Allevi farà uscire il suo nuovo disco e anch’io penso che cagherò in abbondanza. Il salario degli operai ora è pari soltanto a un cazziglionesimo fritto di quello dei manager delle aziende per le quali lavorano, mentre alcuni anni fa corrispondeva a ben un cazziglionesimo lesso più la radice quadrata di due microminicazzi in salamoia… Ma come fate a non capire l’enorme portata di questo epocale sconvolgimento? /Gad Lerner off Credo che fra un po’ mi metterò a

L’inevitabile Cazzabubboleide 6.0

Gli autobus del futuro avranno sedili eiettabili per permettere l’espulsione inappellabile di chiunque si metta a litigare, sporcare, fumare, muggire, ubriacarsi, ascoltare la radio, fare proselitismo, declamare la storia della sua vita o la Gerusalemme Liberata, emanare odori molesti e, in generale, cacarmi il cazzo. Quanti bambini dell’Uganda si potrebbero sfamare se Totti e Del Piero decidessero di mettere all’asta i loro peni? Secondo alcuni autorevoli trattati di dietetica, Giuliano Ferrara non può

Cazzabubboleide (cap. V)

Basta con le dozzine di prime pagine sulla casa di Fini a Montecarlo, è ora di ridare spazio ai problemi che stanno davvero a cuore alla gente, come le ragadi anali di Fabrizio Frizzi. Ci sedemmo dalla parte del porto (vintage, del ’97). Mi sfugge come fosse possibile per le genti sopravvivere, accrescere il PIL, azzuffarsi per futili motivi e leggere la Bibbia senza entrare in fase REM dopo cinque minuti prima dell’invenzione del caffè. Oggi sono indeciso se fare la pipì prima su

Ti voglio defolloware

Bocchino

(Solita raccoltuzza di frasi apodittiche e cazzabubbolicità assortite spammate a destra e a manca. Grazie a Tonks per il titolo, ispirato alle note vicende). Preferirei partorire concorrenti di X Factor, con dolore, che andare a vedere La stitichezza dei numeri primi. È ora di cambiare. Ratzinger a capo della FIFA, Blatter papa, Feltri al posto di Belpietro (e viceversa) e Pippo Baudo al posto di Pippo Baudo. Se il balconing dovesse affermarsi come sport nazionale, al posto del

A me Somewhere, tutto sommato, è piaciuto

In esclusiva mondiale, ecco raccontato il seguito del film di Sofia Coppola premiato con il Leone d’Oro. Johnny, sceso dalla Ferrari al termine del primo Somewhere, cammina fino a un covone di fieno, dietro al quale srotola solennemente l’uccello (non inquadrato) e inizia a espletare i suoi bisogni fisiologici. Primo piano sul volto barbutissimo dell’attore che piscia sofferente, disegnando cerchi concentrici tramite precisi movimenti della verga. Mentre in sottofondo si ode solo il gorgoglio del liquido giallo che

Raccolta minchiate indifferenziate 2 + 1

Se i supereroi della chiesa, tipo Padre Pio, o lo Spirito Santo, si scontrassero con quelli della Marvel, o con Goldrake e Mazinga, rimedierebbero tante di quelle mazzate… Cose utilissime della vita vol. 1: crackerZ non salati in superficie, film di Totò in 3D, scioperi della tv da parte di persone che su Facebook si bullano di non guardarla/possederla, contratti di licenza in ghedinese antico di ottocento pagine in cui ci si impegna a cedere le virtù di sorelle, nonne e

Indignazione sì, indignazione no, se famo du’ spaghi

Un po’ di fatti più o meno recenti relazionati a quanto sentito in giro. Vediamo se ho capito bene come gestire il fattore I. Quando devo indignarmi, quanto, come, perché. Fidel Castro viene in Italia, oooooh, scandalo, ma come ora accogliamo anche i dittatori, che figura ci facciamo con l’estero, ecc. Gheddafi viene, ci caca in bocca con quadruplo salto mortale ogni volta, ed è stupendamente ok, di quello che pensano gli altri non ce ne fotte niente, chisseneincula se è un dittatore, gli accordi

© 2017 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑