Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui

Month

dicembre 2010

Tanti auguri

Alaska 1963

Sì, tanti auguri di morte immediata e splatterosa ai regazzini che esplodono raudi precisamente alla fermata del bus che devo prendere. Siete grandi ormai, è ora che sappiate la verità: Babbo Natale esiste, ed è Alfonso Luigi Marra. L’Inferno è un luogo nel quale pizza, pasta e patatine fritte fanno ingrassare e la barbabietola rossa fa bene alla salute. La gallina è un animale meraviglioso. Se si nasconde un pulcino dietro una tavola di legno, essa interverrà allarmata dal pigolio. Se invece

Storia di un pene

Cazzo gigante

Giulio se ne stava chiuso in casa a masturbarsi ininterrottamente da oltre sei mesi quando la polizia fece irruzione. Un agente dal fisico asciutto e dai lineamenti mediterranei, baldanzoso e munito di manganello regolamentare, lo sorprese sul WC intento a scrutare video di YouPorn, e così lo arrestò. Giulio non oppose resistenza, era evidente che spippettarsi con quelle modalità e quel furore agonistico non fosse del tutto giustificabile nell’attuale società, con i suoi canoni un po’ ammuffiti e

Padre Bio

buco

Padre Bio era un giovane nerd reincarnatosi per errore (con le mani bucate e tutto) nel XIII secolo, un XIII secolo diverso da come siamo abituati a immaginarlo. Padre Bio spendeva molto per le sue possibilità, forse troppo, e per mantenere il suo tenore di vita era costretto a fare miracoli. Letteralmente. Purtroppo Padre Bio non era più quello di un tempo, non sempre le magie gli riuscivano col buco. Se gli presentavano uno storpio, e lui lo miracolava, era probabile che questo oltre a non

Julian dentro. Sakineh fuori. Callisto dentro. Silvio fuori.

Babbo Natale

Metodi infallibili per essere ricordati dai posteri: 1) Farsi implodere nei pressi di un po’ di capi di governo a caso 2) Pubblicare un corso pratico di grande successo in 112.479 dispense per insegnare agli uomini ad abbassare la tavoletta del water 3) Sbancare il Superenalotto e corrompere i posteri affinché parlino di noi. Un giorno abbandoneremo gli attuali social network in favore di altri, più capaci, che ci permetteranno di bestemmiare le altrui divinità in

[The Detective Game, C64] Maggiordomi di tutto il mondo

The Detective Game

Un adolescente del 1987 dà in pasto al suo fido home computer una cassetta della serie Top Playgames, quelle con i giochini piratati venduti alla luce del sole in tutte le salse e le edicole. Comincia a caricare, annoiato, la solita rassegna selvaggia di titoli tutti uguali, l’astronavina sperduta in un mondo di astronavine malvagie che però in cinquemila miliardi contro una, chissà perché, non riescono, forse allenate da Benitez; l’ingenuo pupazzetto a forma di fragola con le gambette e il cazzo

Leftovertures

Sbronzi

La compagnia del gas mi ha mandato una bolletta da trecentoventotto euri. Voglio il diritto di replica. Il primo che farà uscire un social network popolato solo da utenti immaginari che ci danno sempre ragione e la pensano come noi su tutto (ma sono molto meno brillanti e intelligenti di noi) diventerà più ricco di Rockerduck. Non vedo più pubblicità di pannolini in giro… I bambini hanno smesso di cacare? [gossip timeZ] Capisco i vegliardi facoltosi che vanno a trovarsi donne che

© 2017 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑