Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui

Month

luglio 2011

Io rubo perché ne ho bisogno

Bossi Napolitano

Cerchie e cricche non mi affascinano, in quanto modelli di organizzazione sociale rassicuranti ma primitivi. Mi interessa la discussione aperta da taverna/forum, il brivido del flame con lo sconosciuto, l’imprevisto. Le menate sulla privacy e la selezione chirurgica degli eletti a leggere le mie cazzate mi dicono poco. Perché Massa corre in Formula Uno e Andrea Bocelli no? All’impianto sportivo dove vado a correre è pieno di bipedi convinti che bastino tre quattro giri di campo fatti mano nella mano con l’amico/a del cuore a

Post obbligatorio sui vent’anni di Nevermind

Nirvana

Verso la fine del 1991 l’album più celebre dei Nirvana decise di invadere i negozi di dischi (lo ascoltai commosso circa un anno dopo). Da allora, è inutile negarlo, non è uscito più nulla che abbia avuto un impatto altrettanto significativo sulla società, sui costumi della gente e sugli andamenti della musica satanica in generale. Ok, a distanza di pochi mesi sono stati sfornati anche Out of time, Achtung baby, Ten, il Black album, Blood sugar sex magik, Use your illusion e chissà quanti

Mi scusi Presidente se arrivo all’impudenza

Italiani medi

Spesso si odono mormorare in giro cose disdicevoli sul cinema italiano. Si insinua che faccia cacare mandolini infuocati, che sia ormai lontanissimo parente di quello di una volta, che i Fellini, gli Antonioni e i Monicelli forse a questo punto non risusciteranno mai più. Si abbaia poi, non senza una certa esibizione di sdegnato raccapriccio, in direzione dei nuovi registi/attori/visagisti, tutti irrimediabilmente incapaci e raccomandati. Una casta di nullafacenti culattoni sfuggita all’irresistibile richiamo delle miniere

© 2017 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑