Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui

Month

marzo 2012

Lo straziante mestiere di blogger

Blogger

Il mestiere di blogger dev’essere qualcosa di orribile e faticosissimo. Muore Dalla, pronti via. Subito il pezzo, devi arrivare prima, anticipare tutti, gli altri blogger, i coccodrilli dei TG, le lacrime del compagno, l’ambulanza, la morte. Magari la sua ultima canzone che hai ascoltato era Attenti al lupo (appena uscita), non importa. Magari ti autoconvinci pure di essere suo fan, dagli esordi, quando non lo conosceva nessuno, anzi, Luciodalla in Italia l’hai portato tu, prima era biondo eterosessuale alto, te l’hanno

Etnometodologia sostanziata dell'aletheia pop molisana

Thatcher sterlina

Se il film sulla Thatcher l’avesse diretto, prodotto e sceneggiato lei sarebbe venuto meglio. Sogno un mondo senza più guerre. O almeno uno in cui siano scatenate da motivi diversi, più imprevedibili. Chessò, fan dei cantanti neomelodici contro appassionati di musica dodecafonica. Amanti della pasta al pesto contro abolizionisti dell’art. 18. Gattini contro tassisti contro notai. Tutti contro Adinolfi. Carl Lewis: “Non sfiderò Bolt nella finale dei cento metri alle Olimpiadi”. Cicciolina: “Non punto a vincere l’Oscar del

Ogni tanto ad alcuni individui veniva offerta la vita eterna

La decisione, presa dall’alto, era del tutto arbitraria e imprevedibile. L’annuncio veniva dato informalmente da supermegafoni collocati da qualche parte, nei cespugli (della mia e della tua fantasia), sui cazzi pubblici, tra le crepe delle anziane signore ipnotizzate dai lavori in corso. Subito i miracolati finivano per essere circondati e aggrediti bavosamente dagli altri. Gli esclusi. Gli sfigati. Quelli che ingiustamente non erano stati beneficiati dalle statalistiche elargizioni e che cercavano in

Se internet fosse sempre esistita

Cristoforo Colombo avrebbe navigato di meno. Ci sarebbero risposte ai quesiti che da sempre tormentano l’umanità. Gli italiani avrebbero usato il nuovo e capiente strumento per contrastare le iniquità del Ventennio, oppure si sarebbero limitati a twittare i mondiali vinti, esultando con Sallusti per le prestigiose alleanze internazionali e per i treni che transitavano in orario? Perché le associazioni dei consumatori, sempre pronte a battersi contro ogni tipo di sopruso, reale e immaginario, lasciavano che

© 2017 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑