Marco Wagner è un folle illustratore tetesco fissato in modo particolare con le favole. Preleva abusivamente paure, s’impadronisce di personaggi entrati nel subconscio collettivo per strizzarli e deformarli a piacimento, rendendoli ancora più improbabili e disadattati. Collocandoli (come se non bastasse) su paesaggi astratti, puerili o surreali. Alice nel Paese delle maraviglie è oltremodo psicanalizzata e oltraggiata ulteriormente. Godzilla e King Kong sono lasciati pascolare indisturbati per campagne naïf apparentemente tranquillizzanti o inquadrati di spalle mentre attraversano oscure e ghiacciate lande fantasy. E poi gente presente e passata che si è guadagnata notevole popolarità grazie a sanguinose dichiarazioni, guerre infinite o giornaletti di gossip. Attori di chiara fama (c’è anche il nostro Bud, in versione nuotatore olimpionico), supereroi di film e serie tv vengono aspramente tritati e decontestualizzati. Subiscono sadici destini studiati a tavolino, affiancati ed equiparati a ipotetici animali domestici dai precedenti penali inconoscibili.

Marco Wagner

Marco Wagner

Marco Wagner

Marco Wagner