Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui

Category

Fumetti e cartoni

Nana (anime)

Il mondo dei manga è semplice, un autore (o un’autrice) comincia una storia, abilità nel disegno pari a quella di un bambino dell’asilo cieco, senza mani, senza talento, la storia ha un successo strepitoso, i fan scalpitano sotto casa perché… Continue Reading →

Maison Ikkoku/Cara dolce Kyoko

Ho letto il manga prima di vedere l’anime, pertanto lo preferisco. Poi, ammettiamolo, la carta (o il Kindle, è uguale) per un motivo o per un altro stravince – quasi – sempre. Come tutti ho adorato la soave poesia di… Continue Reading →

Mixtape

Le relazioni tra fumetti indie e musica indie diventano sempre più incestuose e purtroppo producono cose come questo Mixtape di Brad Abraham, Jok e Marco Gervasio, da non confondersi con probabili creature omonime (Jim Mahfood, Image Comics). Il protagonista (in flashback)… Continue Reading →

Balboa

Ebbene sì, ai bei tempi non solo mi sciroppavo Nick Raider dal numero uno, ma in contemporanea anche il suo bonellide rivale. Balboa già dal nome rendeva chiaro dove volesse andare a parare, non è un pugile ma si pesca… Continue Reading →

La famiglia Mezil

Gli ungheresi a quanto pare erano bravi con i cartoni animati, anche se ovviamente dalle nostre parti “nessuno lo sa”, come dimenticare Vuk – Il cucciolo di volpe, film a firma Attila Dargay, altro che la Disney, o il surreale… Continue Reading →

Gigantor

Gigantor soffre della plurimenzionata (da me) sindrome da prodotto di intrattenimento esistito in quell’oscuro lasso di tempo che si colloca prima del boom del web, se ne parla pochino in rapporto all’importanza storica e all’influenza esercitata, visto che si tratta… Continue Reading →

Nick Raider

Lo collezionavo dal numero uno, poi un giorno vendetti tutto in blocco insieme ad altra roba a un tizio con la romanità stampata in fronte che giunto a casa mi fece tutta una scena che manco Giorgio Mastrota per avere… Continue Reading →

L’Emblema di Roto

Io proprio non so come si faccia a dire bene di fumetti come questo L’Emblema di Roto, sostanzialmente un anonimo clone di Dragon Ball (per quel che ne posso capire) che più stereotipato di così si muore. Per tutto il… Continue Reading →

© 2017 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑