Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui

Pagina 2 di 50

Mat Mania – The Prowrestling Network (e altre avventure)

Stupore. Questo è il primo termine che mi viene in mente quando penso a Exciting Hour (nome col quale feci la conoscenza del cabinato ai tempi, era la versione destinata al Giappone e credo non importabile dalle nostre parti, ma… Continua a leggere →

Gilmore Girls: A Year in the Life

Nel post dedicato alle sette precedenti e regolari stagioni suppongo di aver descritto la serie come un qualcosa che si era trascinato avanti per così tanto tempo (troppo) in maniera indicibile a botte di petulanti “la-la-la” musicali e di filler… Continua a leggere →

Allegri vs Sarri, Conte, Goldrake & Mazinga

Ogni tanto devo fare, per contratto, un post sullo sport, visto che tra quello maldestramente praticato da me in persona personalmente e l’altro è forse la mia principale ossessione. Dato che il campionato uzbeko è fermo potrei parlare di pallamano,… Continua a leggere →

Sull’attentato di Macerata (Renzi inside)

Pippone scritto in risposta alle solite menate degli indignati del web, non mi va di sbattermi per riadattarlo al contesto del blog e lo copincollo così com’è (i commenti altrui che lo precedevano sono facilmente ricostruibili con un po’ di… Continua a leggere →

Gabriel García Márquez – La incredibile e triste storia della candida Eréndira e della sua nonna snaturata

L’angelo tocca l’abusato tema del diverso, valutato, scrutato, annusato in tutti i modi fin nei suoi orifizi e sfruttato a scopi circensi dalla comunità come sempre impicciona e stolidamente, popolanamente maligna, oltreché di limitate vedute, non in grado di spingersi… Continua a leggere →

L’economia (scaruffiana) del dono. Ovvero del come i robot che ci hanno rubato il lavoro se lo vedranno a loro volta ciulato da YouTube e Instagram

Nel corso di una discussione sui social qualcuno ha segnalato questa pagina di Scaruffi additandola a lettura più o meno definitiva del mondo del lavoro e dell’economia nella confusa realtà attuale. Mi è sembrato uno spunto sufficientemente interessante da provare… Continua a leggere →

Blue Noah – Mare spaziale

Mi sovviene improvvisamente che non ho curato molto questo aspetto, ritenuto socialmente parecchio importante, ma sappi che questo sito è ricco di spoiler allegramente spoilerati, quindi se non vuoi farti del male (comunque in generale parlo di cose inaccettabilmente antichissime,… Continua a leggere →

The Young Pope

Nonostante le dicerie e le apparenze il cinema italiano è ancora uno dei più premiati e rilevanti al mondo, o almeno così sentivo dire ieri da qualche parte. Ammetto la mia smaccata esterofilia da questo punto di vista, ovviamente in… Continua a leggere →

Calenda

Di Calenda mi piace il modo affabile, conciliante e bonario, a tratti ecumenico, col quale comincia l’80% dei tweet, in genere risposte a veementi attacchi da parte di qualcuno, magari di estrema destra, o di estrema sinistra, o di estremo… Continua a leggere →

Slalom

Non voglio spacciarmi per grande conoscitore di questo gioco, vita, MAX Machine e miracoli (necessari per terminare i sei livelli avvicinandosi il più possibile al massimo punteggio fisicamente ipotizzabile, che secondo i calcoli degli esperti dovrebbe gravitare mi pare intorno… Continua a leggere →

Il Maestro, aka Domenico Bini

YouTube, croce e delizia: sono solito dirne cose turche, soprattutto con riferimento al pozzo nero senza fondo dei commenti (e vabbè, sul web è raro trovare oasi di decenza in questo senso) e relativamente agli infiniti video che fanno “mappazza”… Continua a leggere →

Diabolik

Diabolik ha avuto un posto di rilievo nella mia formazione fumettistica, eppure stranamente non ne ho mai parlato qui. Lo trovavo soprattutto nelle bustone delle edicole, svenduto a quintali, oppure qualche compagno se ne liberava per far posto sulle mensole… Continua a leggere →

Speed Haste

È opinione comune che rivedendo i videogiochi del passato sui nostri immensi televisoroni attuali essi ci appaiano generalmente peggiorati e inaccettabili. Ovviamente per me il discorso è valido, in parte, solo limitatamente a quelli appartenenti a una certa “era di… Continua a leggere →

Vanden Plas – Colour Temple

L’impulso a scrivere questo post, il classico “Someone is wrong on the internet” dell’insuperata vignetta, nasce da una recensione del disco letta in giro, del tipo: “Sì, abbastanza carino, ma niente de che, meglio quest’altro, bla bla” (ma perché fanno… Continua a leggere →

The Night Manager (prima stagione?)

Spionaggio. Intrighi internazionali dalle proporzioni quasi jamesbondiane (anche se in realtà l’influenza di Tom & Jerry – questa è sottile – pare quella realmente preponderante). Bugie, tradimenti, segreti, i soliti sospetti. Persone particolarmente malvagie e senza scrupoli che si spacciano… Continua a leggere →

« Articoli precedenti Articoli seguenti »

© 2018 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑