Ora tenterò il suicidio fissando intensamente una foto di Lele Mora.

Se non passassero la maggior parte del tempo a stonare robe escrementizie in televisione già mi starebbero molto più simpatici, i bambini.

[Squarci di vita su FriendFeed] MappamondoBuongiorno, buonanotte, addio ottobre, benvenuto novembre, piove, c’è il sole, ho voglia di cazzo, di fica, di frittura di pesce, di gelato al cinghiale, è uscito il nuovo iPad, il nuovo Kindle, andiamo tutti su Path, a prenderci un aperitivo, affanculo, buongiorno, buonanotte, benvenuto giugno, ciao brumaio guarda come mi diverto.

Ogni tanto sento il bisogno di gettare un’occhiata al mappamondo per controllare se il Gibuti esiste ancora.

Una volta ho risposto a un annuncio intitolato “Cecasi cantante”.

Tg1 postminzoliniano dell’altro dì. Servizio su Genzano di Lucania con immagini tratte da Google Maps. Segue inchiestona sui gggiovani e il freddo. Primo piano delle puppeh di una tizia scollata, con battutona tipo “Certo che ti toccherà fare molto moto per riscaldarti”.

Stringiamoci forte, prendiamoci per mano e torniamo tutti insieme negli anni 70/80.

Update. Ci lascia anche Don Verzé. Momento stranamente difficile per i nati nel 1920.