le dimissioni del PresDelCons e si lamenta perché questi le dà (“che arrogante irresponsabile”, “bergonia, i banbini dell’Ilva muoriranno!1”, ecc.): il massimalista schizofrenico/passivo-aggressivo di Schrödinger.
Ché poi il vero errore di Renzi è stato quello di rompere con Berlusconi, dopo aver iniziato a flirtarci, mettendo Mattarella anziché Gianni Letta al Quirinale. (Anche se per stare sicuro avrebbe dovuto piazzare mezzo Gianni Letta al Quirinale subito e mezzo dopo l’approvazione della riforma, essendo Sirvio come si sa solare e un po’ pazo).

I partiti politici. Decenni di moderazione autoinflitta un po’ posticcia per contendersi il centro moderato, decisivo secondo i politologi per le sorti delle elezioni, quando poi è bastato fornire una connessione e una tastiera al presunto elettore centrista che si supponeva moderatissimo, quasi oxfordiano e timorato d’iddio, per scoprire che tutto ciò che voleva costui in realtà era tappezzare il mondo di frasi come “HAHAHAHA ECCO LE RISORSE DELLA SBOLDRINA RAGAZZA COCCODE BRUTTA BOTTANA DEFORME ORA FATTI INKULARE HA SANGUE DAI TUOI NEKRI !!!!”.

A me pare scema sia l’esaltazione dei libberali (no, non sei il nuovo Steve Jobs o un genio se vendi le merendine, c’ero arrivato pure io a capire che al supermercato costano di meno, se non mi sono messo a rivenderle all’epoca è per pudore, pigrizia o consapevolezza che in qualche modo mi avrebbero rotto il cazzo; se si vuole cercare l’esempio di cittadino che lotta contro la burocrazia e la pressione fiscale indubbiamente fuori di capoccia si può agevolmente scegliere qualcosa di meno caricaturale) sia l’indignazione ottusangola de sinistra (“Zomg, si vendono le merendine a scuola, invece di studiare, si premia l’illegalità e il crimine, ma ci rendiamo conto, ma dove andremo a finire!1”, peraltro che ci sia evasione fiscale perseguibile, ecc. è da vedere, dubito fortemente che l’entità del business sia tale da).

Gif animata sottratta a Storvandre/Sandro Storti.