A un certo punto queste obblig… chiesero ai genitori degli alunni di fare una colletta per regalare all’istituto un proiettore per fare propagand… per far vedere agli alunni dei simpatici film che li aiutassero a crescere con dei sani e robusti e indubitabili valori. Il primo lungometraggio proiettato fu ovviamente Marcellino pane e vino. ‘Ste suore erano ossessionate co’ Marcellino pane e vino, ogni cinque minuti, di qualsiasi cosa si stesse parlando, le equivalenze ettolitri-decalitri o la capitale del Perù, riuscivano sempre a cacciarcelo in mezzo. A un certo punto ero saldamente convinto che Marcellino pane e vino fosse di gran lunga il film più importante, influente e significativo mai realizzato. Sì, ok, Citizen Kane, I sette samurai, , Vertigo, 2001: Odissea nello spazio… bellini. Ma niente in confronto a Marcellino pane e vino.

Vedo ex berlusconiani che tifavano Renzi affinché rottamasse D’Alema e ora tifano D’Alema affinché rottami Renzi.

Quelli che pensano che la terra non sia piatta ora li chiamano “sferisti”. E a quelli che si ostinano a credere che sia necessario respirare per sopravvivere che nome danno?

Viaggiare nel tempo per uccidere Calcutta prima che cominci a comporre, ma sbagliare pulsante, trovare Hitler e a quel punto accontentarsi.

Secondo me il vero scopo dell’Empoli nei piani di inizio stagione era quello di salvarsi senza segnare neanche una rete in tutto il campionato, a botte di 0-0, facendo affidamento sulla sesquipedale pippaggine altrui, per stabilire un nuovo record mondiale destinato a rimanere per sempre insuperato, ma quei due goal realizzati contro il Crotone purtroppo hanno rovinato tutto.