Le persone che per sopravvivere devono continuamente simulare nuovi, grandi odi, grandi slanci, grandi ferite, grandi passioni, grandi crisi isteriche, grandi ovetti kinder, grandi orgasmi io le inseguirei con un grande randello nodoso.

Se le zanzare potessero fare politica entrerebbero nei Radicali.

Mi colpisce l’ingenuità, mista a faccia da culo e a quel tocco di ottimismo lusitano che non guasta mai, di chi ancora, in piena grisi inteplanetaria, con le certezze della fisica in discussione e lo spread impazzito, ti spamma l’email proponendoti vantaggiosissime collaborazioni gratuite con il suo sitarello/article marketfuff/lol aggregator.

Ma Berlusconi sa di essere fidanzato con Katarina Komesichiamavic?

Io, se sciaguratamente avessi acconsentito in gioventù di portare avanti una carriera nel mondo dello show biz con il nick Jovanotti, una volta recuperata la facoltà d’intendere e di volere non avrei più avuto il coraggio di uscire di casa senza occhiali da sole, tutina mimetica e barba finta.

Mi sono ridotto ad ascoltare su YouTube pezzi che ho su CD (originali) per non dover smuovere le tre tonnellate e mezza di chiappe che mi ritrovo e andare a prenderli.

Bonelli, Bonatti, Baudo… Fuochino.

Ho sempre riservato sopraccigli ancelottiani a quelli che – passato il periodo Splinder/elementari – la sincerità sempre e comunque, è importantiffima. Mi aspetto ogni volta che di fronte alle idiozie del datore di lavoro gli diano dell’idiota o che incontrando uno storpio se ne escano con “ehi, ciao, brutto storpio”, cose così.