Entro questa settimana mi aspetto un netto successo nel derby, il ritorno dell’estate e la caduta del governo. In alternativa, potrei accontentarmi anche solo di una vincita plurimilionaria al Superenalotto.

Vendola aderisce all’iniziativa di Santoro: “In gioco la libertà: appena torno da Bruxelles effettuerò il versamento”. Immagino Nichi col bollettino da dieci euro che fa la fila alle Poste… (Scusate, devo andare in bagno, mi scappa urgentemente una narrazione).

Sono indeciso se finire di leggere il Ciclo dei draghi di Weis e Hickman oppure se dedicarmi agli articoli di economia presenti sul sito del Fatto Quotidiano.

Quelli che si mostrano capaci di apprezzare solo alcune arti o branche culturali mentre sembrano completamente indifferenti verso altre, ottusi. Tipo ineffabili studenti di filosofia che di fronte a un Picasso dicono che ci vuole il mio culo dipinge assai meglio, o provetti cinefili che quasi si bullano di ascoltare solo Ramazzotti. Insomma, non li capisco e li sprangherei selvaggiamente, al solito, ma con immutata stima e amicizia.

Vorrei tanto lanciare un Modem da 28,8 kg sulla zucca vuota di Veltroni.

Scambiereste la vostra attuale condizione con quella di un defunto già ampiamente wikipedizzato?

Il pulsante Aggiungi alle cerchie ti ha aggiunto su Google+.