Sono così preoccupato di quello che i miei figli penseranno di come mi comporto sul web che credo ora posterò una dozzina di porconi da antologia, qualche foto di enormi peni e clitoridi, diffamerò un po’ di Reputazione onlineaziende omeopatiche a caso, e poi mi farò un panino al formaggio coi sottaceti.

Se fossi sindaco di Roma lascerei la statua di GP 2 a Stazione Termini ma al suo fianco ne farei erigere una a Pedobear nella stessa postura.

Il concept che prevede delle squadre composte da un numero variabile di giocatori indaffarati a far passare una sfera dentro porte, canestri o buchi del culo altrui nella sua semplicità costituisce una delle più geniali e divertenti trovate dell’umanità. Rovinarlo con delle regole illogiche e bislacche non è impresa semplice. Credo però che la Rowling ci sia riuscita.

Chi brevetterà un aggeggio che prima di ammazzare le zanzare le torturi sadicamente per un po’ diventerà fottiliardario.

Sto giochicchiando a Pro Evolution Soccer 2011. Il maggior cambiamento percepibile rispetto a PES 5, risalente a qualche era geologica fa, è che ora i compagni di squadra controllati dal PC si relazionano al pallone terrorizzati, manco fosse una mina anti-pippe destinata a esplodergli nel culo da un momento all’altro in un tripudio di poligoni.

La vita è troppo breve anche per disattivare i plugin e fare backup ogni volta che si aggiorna WordPress.

“Mentre eri in bagno si è resa disponibile una nuova versione del software Aieiexvncvxbvikbdsfcv uguale a quella precedente, e a quella prima ancora. Vuoi effettuare l’aggiornamento? (Tanto ti trolleremo il cazzo finché non lo farai, pappappero).”

Invece di criticare Napolitano in continuazione provate per un attimo a mettervi nei suoi pannoloni.