L’utonto medio, grazie a FacebookFacebook Magazine, ha appena scoperto l’esistenza delle gif animate. Se continua così, verso il 2030 si accorgerà della funzione cerca, e nel 2050 magari dell’inaudita possibilità di utilizzare i social network anche per scambiare opinioni argomentate di livello “homo sapiens”.