Spegnete YouPorn e accendete Tania: vi salverà dalla masturbazione

40.000 blow jobs in cambio di voti: come dimenticare l’oscena promessa dell’aspirante senatrice belga Tania Derveaux? Ora è tornata per guidare le masse fuori dal tunnel senza uscita di YouPorn. Ogni suo video viene visto da centinaia di migliaia di famelici falegnami.

L’NEE è un giovane partito situazionista di Antwerpen che dal 2005 non fa altro che protestare contro tutto e tutti (il suo nome infatti significa “no” in olandese), roba che in confronto Caruso e Pecoraro Scanio sono dei dilettanti, youporn-like-girlinsomma. Per alzare le sorti (e non solo quelle… ahem) della piccola formazione politica, i suoi dirigenti hanno avuto la bella pensata di puntare tutto su una giovane e disinibita gnocca, candidandola nel giugno 2007 al Senato e facendole promettere al popolo ciò che nemmeno Berlusconi e Veltroni hanno mai osato. Anche perché se lo facessero probabilmente perderebbero tutte le elezioni, per sempre. Ok, inizialmente decine di migliaia avrebbero dovuto essere i normali posti di lavoro (e non i pompini) da erogare… Ma si sa, dal job al blowjob il passo è meno lungo di quanto potrebbe sembrare (e da YouTube a YouPorn forse pure, ahem).

IL PELO NON TIRA PIÙ? – A giudicare dal risultato delle urne (solo un minuscolo 0,18% delle preferenze per l’NEE, accompagnato come se non bastasse da una robusta svolta cristiano democratica) le vendite di fumo più tradizionali riscuotono ancora maggior successo, ma tant’è. Per dimenticare la disfatta elettorale, fu quindi organizzata una nobile campagna chiamata “Don’t stay a Virgin” in difesa della neutralità della rete. Per far sì, cioè, che chiunque, dal magnate cagasoldi al più pezzente dei blogger, possa diffondere qualsiasi tipo di contenuto, senza razzismi dovuti alla penuria di banda, ecc. In palio, manco a dirlo, una sana trombata con Tania, sempre che si fosse riusciti a dimostrare la propria verginità, la bontà delle iniziative intraprese e, soprattutto, a sopravvivere alla salva di clausole in dipietrese.

UNA CURA IN COMODE PUNTATE DA DUE/TRE MINUTI L’UNA – L’estroversa fanciulla non è quindi finita nell’enorme buco nero del dimenticatoio che inghiotte le meteore pigre sprovviste di fantasia, ma ha trovato il modo di sfruttare furbescamente la rete per incrementare la sua popolarità, ergendosi a benefattrice dell’umanità. Tania si è messa in testa di curare una volta per tutte le insicurezze di miliardi di ominidi brufolosi dall’alito pesante, ormai in grado di relazionarsi all’altro sesso solo attraverso la comoda sicurezza erettile garantita da YouPorn. Grazie a uno strumento portentosissimo quale i video diffusi via internet — che le permettono fra le altre cose di mostrare il suo bellissimo paio di, ehm, “occhi” castani — la giovine fornisce suggerimenti e spiega come eseguire una serie di “esercizi” atti a incrementare smisuratamente fiducia e autostima, doti a quanto pare (chi l’avrebbe mai detto?) irrinunciabili per sferrare l’attacco decisivo e sconfiggere youporn quel grave male morale conosciuto come masturbazione; trovando altresì un alloggio sufficientemente sicuro ed ecumenico a godzilliardi di spermatozoi orfani, altrimenti destinati a terminare la loro brulla esistenza su di un anonimo Kleenex, anziché nella loro calda e accogliente collocazione naturale (cioè il goldone).

Nulla di particolarmente innovativo, in pratica propone al bipede maschile di recitare ipocritamente dei copioni risaputi pur di compiacere le istanze, vere o presunte, degli oramai esigentissimi e ultrasicuri esemplari — perennemente in carriera — dell’altro sesso. Uno sguardo non esitante e ben saldo nelle pupille della preda da accalappiare (e non sull’eventuale mercanzia fieramente esposta un po’ più in basso, mi raccomando) aiuta non poco. Così come un’emissione vocale calda, virile e baritonale (o perlomeno ben distante da quella di Mario Giordano), proprio come la tradizione insegna, adeguatamente preparata tramite qualche profondo respiro refrigerante. Continua a leggere >>

31 pensieri su “Spegnete YouPorn e accendete Tania: vi salverà dalla masturbazione”

  1. Beh pensare che a noi hanno promesso posti di lavoro poi alla fine ce lo hanno messo nel…insomma, implicito o meno il messaggio è sempre a sfondo sessuale in politica. Bisogna vedere se la condizione dell’elettore è passiva o attiva. Certo è che queste sono campagne certo più stuzzicanti di quelle che ci dobbiamo sorbire noi, dove gli unici video sono quelli dei dibattiti in casa Vespa.

    paz83s last blog post..L’immoralista, riflessioni notturne

  2. Sì, lo diceva anche una recente ricerca: il cervellopene del maschio umano si farebbe di tutto senza andare tanto per il sottile, dalla Carfagna alla Montalciuini passando per la salma di Lady D… pare che non ci sia tanta differenza. Io ho qualche dubbietto, ma non vorrei passare per maschilista…

  3. io so che i cervi alfa capobranco si strusciano contro dei tronchi marci per irrefrenabile passione sessuale, tra un tronco marcio e la tipa di cui sopra non avrei dubbi, ma neanche tra un uomo maschio alfa e un crevo beta!

    Maggie C.s last blog post..OBAMA 2

  4. > Io ho qualche dubbietto, ma non vorrei passare per maschilista…

    Anch’io, visto anche che quella non è la conclusione a cui giunge lo studio ma solo un’interpolazione dei soliti giornalisti aggiungere-parole-sprezzanti-a-piacere.
    I livelli di testosterone sono simili, ma questi non corrispondono affatto a livelli di libido simili.

  5. Non avrei mai pensato che tu fossi un esperto di cybersex! O forse avrei dovuto dedurlo dal nick…
    Allora donneeee, è arrivato il cyberarrotino, mandate i vostri video secxy e lui li trasformerà in allegri post su ggiornalettismo!
    Accorrete numerose, per ogni video avrete un bonus omaggio per la riparazione della vostra cucina a gas.

    flos last blog post..Come sopravvivere al crack

  6. Oppure nella presa della corrente!

    @Lollodj, anfatti, anche se dubito che la promessa sarebbe stata mantenuta… come minimo avrebbe dovuto passare tutto il mandato a soddisfarla, mandando l’economia a rotoloni Regina.

I commenti sono chiusi.