Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui

Tag

2013

Utopia

Utopia, fondamentalmente, è una serie che non potete in alcun modo perdervi se più di ogni altra cosa amate il giallo. Proprio così, se vi piace proprio quel colore lì, alla follia, se magari osate anche indossarlo tra ululati di… Continua a leggere →

Thor: The Dark World

Io sono una persona semplice (lo so che è ciò che dicono tutti, ma in questo caso è vero, ve lo giuro su Alessandro Di Battista). Quello che ho capito di questo film, a parte il fatto che qualcosa di… Continua a leggere →

Sacro GRA

Sacro GRA l’ho visto nell’ambito di una rassegna tematica di film su Roma, quelle iniziative de sinistra per sgrezzare il proletariato, con tanto di (sembra incredibile) dibbbattito finale, proprio come una volta. Altro film proiettato, il sublime Roma di Fellini, e… Continua a leggere →

Fringe

Come anticipato nel post su Dexter, Fringe, pur avendo un po’ di qualità non trascurabili (altrimenti non avrei finito nemmeno di vederlo, anche se l’ultima sessantina di episodi non è che proprio morissi dalla voglia), convince molto meno rispetto a… Continua a leggere →

Piovono polpette 1 e 2

Ci sono due modi per valutare questi film, prendendoli come divertenti e colorati cartoni pieni di euforia giovanilistica e situazioni pseudoparadossali, beh, in questo caso non si può che dirne bene, la professionalità oltretutto è sgargiante e manifesta. Anche se… Continua a leggere →

La grande bellezza

La musica tamarra o poppeggiante pompata al massimo quando occorre dare una sensazione di opprimente vacuità e vanità. Le rughe scolpitissime di Servillo (assai più vecchio d’aspetto che anagraficamente) messe a sigillare un flashback, una frase arguta, a dare o… Continua a leggere →

L’educazione siberiana

C’era una volta in Transnistria. Il commento sull’opera di Salvatores potrebbe concludersi qui, ma l’Associazione Mondiale Blogger non permette la pubblicazione di articoli così brevi e allora. Da quanto letto in giro, l’autore del romanzo dal quale è tratto il… Continua a leggere →

Elysium

Il problema fondamentale di Elysium è la divisione effettuata a leggiadri colpi di roncola tra buoni e cattivi, ricchi e poveri (ciao Franco), uomini e macchine. Nella gargantuesca e (troppo) dichiarata metafora omnicompensiva non c’è spazio per le sfumature, il… Continua a leggere →

© 2018 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑