Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui

Tag

bruno vespa

Ti rottamo e non lo sai

Le ficcanti reazioni di Bersani all’adunata di Renzi. “Ha idee da usato anni 80”. “Dice di essere giovane, ma è vecchio”. “Sembra un mulo che scalcia”. “Nessuno scontro, ho ragione io e basta, pappappero”. “Ma poi si può sapere che nome del cazzo è Leopolda?” Comunque il punto della lista della spesa di Renzi che mi convince di più è la reintroduzione del servizio civile obbligatorio. Mi pare giusto che alle nuove generazioni tocchino le nostre stesse, care rotture di coglioni.

Sono tempi duri per l’oggettività

Vespa piange

Status Facebook di uno: “In Corea sta scoppiando un casino dalle conseguenze imprevedibili e noi ci trastulliamo con la Carfagna, Fazio e Saviano”. Hai ragione, che schifo, siamo una massa informe di frivole creature inzenzibili. Sì, dai, molliamo tutto e andiamo a Yeonpyeong. A parlare della Carfagna, di Fazio e di Saviano. Io l’avatar dei cartoni animati lo tengo fino a quando qazzo mi pare e piace, tiè. Ha segnato Menez. No, dico, ha segnato Menez (domenica scorsa). A questo

Lodo Alfano bocciato: Berlusconi impazzisce a Porta a porta

Alfano fail

I lettori de Il Giornale hanno lanciato una generosa sottoscrizione per coprire la voragine di settecentocinquanta milioni di euri spalancata dalla sentenza comunista. Chi offre cinquanta euri, chi cinquantuno, chi è pronto a impegnare sua nonna su ebay per salvare il culo all’amato. Si calcola che se ogni elettore del PdL (campa cavallo) versasse quarantadue europrodi, le settecentocinquanta cucuzze sarebbero belle che coperte. E il Milan potrebbe riprendere ad acquistare giocatori sotto le trentacinque ere geologiche

Metativù (Santoro, Vespa, D’Addario inside)

Televisione abbandonata

Bruno non fa più ascolti mostrando la diga putrefatta della Parietti alle genti pronte a farsi esplodere davanti al teleschermo per battere la noia. E quindi è costretto a inseguire, parlando di AnnoZero, che invece di odiens ne fa a bizzeffe grazie soprattutto alle intelligentissime polemiche che i vari capezzoni delle libertà alzano nel corso della settimana. Anche in caso di puntate come quella di otto giorni fa, nella quale oggettivamente ha parlato soltanto Belpietro, divorandosi

Nazibruno contro Bruno

Bambino Hitler

L’Hitler troppo umano di Ganz (sagacemente opposto qualche giorno fa da Rai 3 a Vespa e all’apprendista Benny) ci mostra il piccolo dittatorucolo che si nasconde, neanche particolarmente bene, nei nostri pancreas. Appena riusciamo a raggiungere o ci ritroviamo per magia in una posizione di prestigio subito zac!, ne approfittiamo per pisciare fuori dal cesso la nostra incontenibile natura nazistella e prevaricatrice. Un automatismo talmente prevedibile e consolidato nei secoli da risultare quasi stucchevole

Chiappa a chiappa, il supermegamaxy spot abbbruzzese

Corteggia un tuo simile

Un’attesa che manco il Superbowl o la preannunciata discesa degli alieni in Piazza San Pietro. Le riserve strategiche mondiali di cerone messe pericolosamente in pericolo. L’omino sprofondato nella poltrona che si lamenta di tivù e belpietri a lui ostili. Dell’esagitato pluralismo presente nel Piddielle, sette partiti, trecento membri, ottomila maggiordomi. Quarantacinque minuti di spot sulle C.A.S.E. trentine della Croce Rossa marchiate a tempo di record col bollino chiquita del governo del fare.

Che ha fatto la Franzoni 1 X 2?

Cavi d'acciaio al posto del

L’anno prossimo ci sarà un bel po’ di palta in meno in televisione: la D’Eusanio verrà spedita definitivamente nei patatosi campi di patate, Cucuzza sarà sostituito con un conduttore molto più serio (voci incontrollate parlano di Luca Giurato, o Sbirulino), Bonolis si è preso un anno di stop dall’imitazione di Alberto Sordi, riprenderà a urlare sabbaticamente a Sanremo, il numero di serate di Vespa non aumenterà, almeno per ora, gli incassi pubblicitari di Mediaset non diminuiranno. Ieri stavo casualmente in un circolo

© 2019 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑