Tag chiesa cattolica

Eucarestia sì, eucarestia no, se famo du’ spaghi

Uno dei rari momenti vagamente interessanti della religione cattolica tutta è rappresentato dal rito della comunione. Il parroco, o chi per lui, improvvisamente interrompe la salva di formule vuote e dalla dubbia moralità pavlovianamente fatte fuoriscire dai suoi orifizi per ricreare con maestria un alone di mistero nei pressi di un tabernacolo dalla retroilluminazione quasi aliena. Una botta di sana concretezza alimentare che risveglia il fedele messo a dura prova da inumani quarti d’ora all’insegna di un atavico sonno

Più se ne parla meglio è

Eutanasia Englaro

Non ho capito esattamente perché non si dovrebbe flammare in giro del caso Elu. Rispetto della volontà del vegetale? Qualcuno crede davvero che il buon Beppe non potesse allungare quei cinquecento euri all’anestesista invece che spedire piccioni viaggiatori a destra e a manca? Perché si formi una coscienza su questi temi è necessario che la ggente possa immedesimarsi in qualcuno, vederlo, annusarlo, dire io al posto suo. È evidente che — a parte quattro gatti talebani, un paio dei quali tra un po’

Nessuna differenza tra gay ed etero per l’arcivescovo di Canterbury. Ma la Bibbia e il Papa sono d’accordo?

Le relazioni omosessuali possono riflettere l’amore di Dio”. Non è Luxuria a dirlo, e nemmeno Cecchi Paone, ma Rowan Williams, capo di una Chiesa anglicana sempre più attenta ai diritti di gay e donne (mentre quella cattolica…). Se lo sentisse Benedetto XVI gli prenderebbe un colpo. Eppure è proprio vero, secondo Rowan Williams, arcivescovo di Canterbury, primate della Comunione anglicana e poeta di successo, Dio (se fosse finalmente libero di esprimersi senza intermediari e interpreti impegnati in un’opera di continuo

© 2020 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑