Tag manifestazione

Un paio di cose che ho appreso sulla manifestazione del 15

Black bloc si scrive così. Black bloc, appunto. E poi non si dice mica “i Black bloc” – è sbagliatissimo, capito? – bensì “il Black bloc”. Non solo, ma al contrario di quello che i media prezzolati al soldo dell’alta finanza si ostinano a sostenere i Black bloc non esistono mica (più), capre ignoranti che non siete altro. Ci sono solo dei tizi che per comodità si vestono di nero e che, dopo essersi messi d’accordo tra di loro, si divertono a gettare lo scompiglio in città con vari pretesti, mentre i normali indignati manifestano

Il problema fondamentale delle manifestazioni è che sono incredibilmente pallose

veltroni bambola

Prevedibile quello che diranno i tizi sul palco, prevedibili le battute dei commentatori in TV, pseudoesperti fintoimparziali del nulla. E poi gli slogan pennarellati, malamente spalmati sugli striscioni dai tifosi, e così anche le risposte dei cicchitti e degli eliiviti ripresi ben impomatati nei loro salotti, con alle spalle libroni di dimensioni fantacicciose che non saranno mai in grado di leggere e di capire. Guerre di cifre, palate di retorica da tutte le parti che s’intersecano in un crocevia nauseabondo. E io mi chiedo: come si fa

© 2020 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑