Tag Muammar Gheddafi

Indignazione sì, indignazione no, se famo du’ spaghi

Un po’ di fatti più o meno recenti relazionati a quanto sentito in giro. Vediamo se ho capito bene come gestire il fattore I. Quando devo indignarmi, quanto, come, perché. Fidel Castro viene in Italia, oooooh, scandalo, ma come ora accogliamo anche i dittatori, che figura ci facciamo con l’estero, ecc. Gheddafi viene, ci caca in bocca con quadruplo salto mortale ogni volta, ed è stupendamente ok, di quello che pensano gli altri non ce ne fotte niente, chisseneincula se è un dittatore, gli accordi

L’inevitabile post su Gheddafi

Gheddafi con la Carfagna

Gheddafi è uno di quei personaggioni immortali che ci accompagnano da sempre, per via di un successo straboccante prematuramente ottenuto in tenera età, e poi sapientemente amministrato nel corso dei millenni successivi. Sempre ben oliato, abbronzato e impomatato, sempre con quell’aria strafottente e un po’ sorniona da supereroe dei fumetti ben sfuggito ad attentati, malattie, risoluzioni ONU, bombette e bombardamenti vari. Ci si aspetta ogni volta di vederlo estrarre all’improvviso un microfono o una chitarra

© 2020 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑