Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui

Tag

umberto bossi

Indignazione sì, indignazione no, se famo du’ spaghi

Un po’ di fatti più o meno recenti relazionati a quanto sentito in giro. Vediamo se ho capito bene come gestire il fattore I. Quando devo indignarmi, quanto, come, perché. Fidel Castro viene in Italia, oooooh, scandalo, ma come ora accogliamo anche i dittatori, che figura ci facciamo con l’estero, ecc. Gheddafi viene, ci caca in bocca con quadruplo salto mortale ogni volta, ed è stupendamente ok, di quello che pensano gli altri non ce ne fotte niente, chisseneincula se è un dittatore, gli accordi

Intervista a Umberto Bossi

Bossi dito medio

Compagno Fini, pensare di cambiare il Pdl è da pazzi

Gianfranco Fini

Mi pare evidente che, per quanto se ne dica, le posizioni di Gianfry sull’universo siano ormai nel complesso irreversibilmente più vicine a quelle delle forze che si oppongono al Popolo delle Libertà. E che quindi vederlo balzare sull’altro carro, sfruttando il largo consenso trasversale del quale (secondo sondaggioni vari) gode, operando la milionesima trasformazione e dimenticandosi dei giudizi lusinghieri espressi ancora ieri nei confronti di Bossi, Berlusconi, Tremonti e soci per apparire un po’ meno

Vincere non è mai facile (soprattutto se si è costretti a giocare col pene sempre eretto)

padania campione

La Padania è campione del mondo. Campione del mondo, campione del mondo, campione del mondo. Campione del mondo sì, e meritatamente, perché non era facile vincere l’ostilità agonistica di nazionali del calibro del Vattelappeskistan o della Lapponia, pretestuosamente escluse dall’ultimo e troppo centralistico Europeo. E contenere l’esuberanza di un elemento del peso (tecnico-atletico, s’intende) di Babbo Natale non dev’essere certo stato un giuoco da ragazzi per gli uomini guidati

© 2019 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑