Tag ZX Spectrum

Lazer Wheel (C64, ZX Spectrum)

Qui il discorso è in parte simile a quello dell’appena maltrattato Star Soldier. Il “recupero” da parte mia si deve non proprio a un’ossessione insensata legata agli strani modi di operare del cervello umano. Ma più al richiamo della foresta… Continua a leggere →

Captain Kelly (C64, ZX Spectrum)

Clone di Paradroid davvero dimenticato da dio e dagli uomini come pochi altri, mi sento perciò in dovere di coccolarmelo un po’ io, nonostante si tratti dell’ennesimo titolo che molti bollerebbero velocemente come boiata colossale ma nel quale tanto per… Continua a leggere →

Gary Lineker’s Superstar Soccer (C64, ZX Spectrum, Amstrad CPC)

Pochi oggi possono riuscire anche solo lontanamente a comprendere cosa abbia rappresentato Superstar Soccer nella vita di un adolescente degli anni Ottanta. Partiamo col dire che i giochi di calcio validi per home computer erano molto ma molto ma molto… Continua a leggere →

NorthStar (C64, ZX Spectrum, Amstrad CPC, Atari ST)

NorthStar (niente a che vedere con Kenshiro, suppongo) è un altro di quei videogiochi che mi vedeva apertamente schierato contro il mondo. Nonostante la recensione di Zzap! non così negativa (77%, gelo in sala, faccine tese nei commenti) alla fine… Continua a leggere →

Camelot Warriors (C64, ZX Spectrum, MSX, Amstrad CPC)

Camelot Warriors è uno di quei casi inspiegabili, uno di quei titoli manifestamente troppo legnosi (sì, lo so che uso spesso questo termine, il fatto è che sembra pensato proprio per descrivere questo gioco) e vistosamente troppo limitati che però… Continua a leggere →

Barry McGuigan World Championship Boxing (C64, Amstrad CPC, Thomson MO5, ZX Spectrum)

Gli abitanti dell’arcipelago britannico intenti a pompare a dismisura le loro star sportive e non per vendere videogiochi (o corn flakes) erano davvero amabili. Daley Thompson ce l’hanno fatto uscire dalle orecchie con i suoi ridenti baffi. E poi Gary… Continua a leggere →

Hercules, il platform che andava giocato (quasi) come Dragon’s Lair (C64, ZX Spectrum, C16 & Plus/4, BBC Micro, Acorn Electron)

Hércules y la Hidra de Lerna

La grafica è un pasticcio, deforme e inconsulta anche per l’epoca. Sulle piattaforme possiamo salutare esperimenti genetici incompiuti, i figli disgustosi dei peggiori incubi di Matthew Smith lasciati pascolare impunemente. Divinità del fallo, monocromatico perdipiù, mostri dalle mille braccia mulinate in libertà, con malcelata voracità. E, come da tradizione, qualche sparuto, folle, incontrollato minatore a presidiare i livelli più avanzati, con i suoi minacciosi arnesi. Tutta gente (ma farei

© 2022 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑