Questo non sarà probabilmente un pezzo del quale andrò orgoglioso orgoglioso, e neanche un pezzo molto argomentato argomentato, e nemmeno un pezzo. Ma va fatto. Per una questione, diciamo, di igiene. Di decoro istituzionale. MinuteQuest è fondamentalmente un idle RPG (mo hanno cacciato ‘sta cosa, evabbè, diamogli retta, come ai matti) dal look semplice ma, si dice, attraente. La pixel art, sapete. Un tempo ero tra i primi a esaltarla, ma solo ora mi accorgo di tutti i miei errori: a vederla cacciata a forza in tutti ‘sti giochi moderni indie a basso budget mi viene da restituire i bulbi oculari. Ero dal veterinario, in sala d’attesa, quando decisi brutalmente di disinstallarlo. Benché non avessi altra opzione disponibile che fissare i cartelli, sempre numerosi, e istruttivi, sulla leishmaniosi dei cani. Che, come sappiamo, cacano. Tanto. Cani cacanti che peraltro non ho e mai avrò, essendo, com’è noto, un gatto. Defenestrarlo quindi dopo averlo tenuto stupidamente sul telefono per un paio d’anni – che fai, cacci un gioco così sornionamente arguto e stimato dal popolo nerdante del web, senza averlo prima davvero vissuto? le meccaniche, le meccaniche! –, anni che sono parsi secoli, e dopo aver provato a giochicchiarci in qualche pausa nella quale proprio non potevo fare altro, tipo aspettare in macchina voglio vivere così col sole in fronte davanti a Ipercarni.

MinuteQuest è un giochetto furbo, che pare sapere il fatto suo, ruba poco spazio, ti strizza l’occhio, quasi ti ipnotizza per non farsi disinstallare. Sapete il test dell’anatra come funziona. Se sembra un gioco di merda, funziona come un gioco di merda, addirittura il cellulare emana una croccante fragranza alla merda mentre pesti come un babbeo col ditino a destra (unica libertà concessa, pure Space Invaders nel ’78 era più magnanimo), beh, allora probabilmente è geniale. No, aspetta. Insomma, giochini come MinuteQuest sembra capovolgano (a sentire i sapientoni) il naturale ordine delle cose. C’è un po’ di umorismo (boh), è talmente semplice, leggi banale, da giocare che fa il giro e diventa irresistibile, speciale. No. MinuteQuest fa solo cacare. Muoio per l’ennesima volta andando addosso per sfinimento a un coso pseudocarinoso o gelatinoso che non mi interessa più nemmeno aspettare, evitare, capire quali sono le sue esigenze, salire di livello a questo modo, che volete, andate via. In MinuteQuest si muore letteralmente per noia. MinuteQuest offre CENTINAIA DI ORE di divertimento, è la versione ufficiale dei sostenitori. Del mondo intero. Ma cosa dite. Ma voi state male. Via. Sarò anche alienato e disadattato, ma figurati se voglio passare CENTINAIA DI ORE a cecarmi su ‘sto coso. Eh, ma è geniale, dopo trecentocinquantasette ore, ventidue minuti e cinquantanove secondi che il protagonista zompetta sul prato tutta la grandiosità del suo gameplay, della sua più intima essenza ti si disvelerà improvvisamente, come manco San Paolo verso Damasco. Cioè, è talmente una roba che fa venire il latte alle ginocchia che su Reddit credo abbiano fatto degli script per evitare di pupparsi le parti noiose. Che poi. Sarebbero in. Pratica il. Gioco.

Screenshot gentilmente offerto da Android Authority.