uno non fa in tempo a farsi venire in odio il PD, visto che la maggioranza della base elettorale è gente che l’ANPI, Bella Ciao, le salsicce della Festa dell’Unità, le palate di retorica insulsa per ogni cosa, lo scarso pragmatismo, quel modo di essere e pensare caricaturale e fuori dal tempo, che poi si imbatte nei commenti ancora più fuori dalla realtà e di senno di quelli della verahhh sinistrahhh, per i quali se fanno una cosa de sinistra attesa da millenni ma non è esattamente la cosa perfetta e meravigliosa e subito esente da difetti che hanno in mente loro (come se la politica non fosse compromessi, accordi, sudore e lagrime, come se il fatto che l’Italia sia un Paese così cattolico poi non si rifletta inevitabilmente dalla società alla politica), apriti cielo… Quanto a maturità mi ricorda l’atteggiamento dei bambini di fronte ai negozi di caramelle, o la mamma gli compra tutto il negozio, e subito, o passeranno la giornata a frignare e a trattenere il respiro battendo i piedini 😀 .

Un paio di considerazioni su alcuni recenti fatti di cronaca. 1) Siamo tutti (beh, proprio tutti tutti no) contro la vendita degli AK-47 e altri mezzi di distruzione di massa allegramente al Walmart e nei discount, tra le patatine e i surgelati, forse però se fossimo gioiellieri esasperati di Ercolano e ci puntassero la pistola alla faccia, o ragazzotti afroamericani del Bronx all’ottava aggressione subita in pochi mesi (ovviamente senza che la polizia risolva il problema, un po’ probabilmente per colpa sua, un po’ perché non è così banalmente risolvibile), anziché pigri cazzeggiatori di fesbu che abitano in zone tutto sommato relativamente tranquille, magari vedremmo le cose con occhiali leggermente differenti e l’insopprimibile e politicamente scorretta voglia di armarci un po’ ci verrebbe 2) Vedo girare infocose e articoli all’insegna dello “Zomg, i governi occidentali si sbattono tanto contro il terrorismo che ha fatto pochissimi morti ma non fanno nulla contro le vendite di armi che hanno fatto millemila più volte morti, si può essere così idioti!!??!!11“. Innanzitutto, pesare i morti come se fossero mele o pere mi sa che è un modo di procedere e ragionare un po’ forzato, e sbagliato. Secondo, i morti per terrorismo, se non lo contrasti, non fai prevenzione e ti limiti a leggere indignato gli obiettivissimi post di Ginostrada col senso della realtà di un fantapuffo delle praterie, ovviamente sarebbero moooolti di più. Poi, secondo questi gegni del fesbu, per i quali il terrorismo non è poi ‘sta gran minaccia, dopo l’uccisione di Moro le istituzioni avrebbero dovuto rispondere qualcosa tipo “Massì, dai, ci dispiace per Moro e quelli della scorta, ma alla fine anche stigrancazzi, si tratta di poca gente, ci sono ben altri problemi, come le morti sul lavoro o sulla strada, occupiamoci di quello, anziché di contrastare il terrorismo, che è un problema sopravvalutato” (embè, certo, si tratta solo di un qualcosa che mette solo dichiaratamente e apertamente in discussione la stabilità e l’esistenza stessa degli Stati e delle democrazie, che vuoi che sia…).

Ma senza la lotta al terrorismo post 11 settembre, ora ci sarebbero molto meno morti per terrorismo (per tacere degli altri)“.
Vabbè, premesso che errori ne sono stati fatti e qualche intervento militare magari era evitabile, è retorica da centro sociale, un atto di fede privo di concretezza e senza grossi appigli alla realtà.
Ministro, abbiamo individuato una cellula terroristica pronta a entrare in azione, cosa facciamo?“.
Niente“.
Come niente? La gente morirà, le istituzioni verranno indebolite, l’inazione porterà ad altri attentati con conseguenze inimmaginabili…“.
Prendi questa grossa verga“.
E che ci devo fare?“.
Fustighiamoci insieme per espiare le nostre colpe di porci e avidi colonialisti consumatori di olio di palma, l’egoismo neoliberista delle multinazionali occidentali che ha condotto alla Prima Guerra del Golfo e alla Seconda Guerra Punica…“.
Ma che cazzo sta dicendo? Non c’è tempo per queste riflessioni. Quelli entreranno in azione tra poco…“.
Abbi fiducia, la frustrazione di questi ragazzi è comprensibile, lasciamoli sfogare facendogli saltare in aria un po’ di metro nelle nostre principali città e trucidando un po’ di fumettisti (ché poi ‘sti Sciarlì Ebdò che mi rappresenta, non fanno manco ridere), poi si calmeranno e vivremo insieme in armonia nel mondo dei viaggi di Gulliver“.
Quindi per fermare Al Qaida non si doveva fare niente?“.
No, Al Qaida è un’invenzione degli americani (ché poi diciamocelo, se l’attentato non se lo sono fatto da soli più o meno siamo lì)“.
Sì, vabbè, ma ammesso che sia così, una volta che è nata, si è sviluppata e ha cominciato a fare danni qualcosa andava fatto per fermarli, no? Non è che ci si possa sempre e solo fustigare per le colpe passate…“.
Giammai, colpendo quella brava persona di Osama l’Occidente ha umiliato l’intiero mondo islamico sbroc sbroc“.
E l’Isis? Non lo reputa pericoloso? Nemmeno in quel caso bisogna fare qualcosa?“.
L’Isis, come tutti sanno, è stato creato dagli americani sbroc sbroc sbroc sbroc sbroc“.