(Megacollezione primavera estate di messaggi di stato e sbobba varia spammata in giro per social network e cazzabubboli assortiti).

L’obbligo estivo di andare al mare tra code in autostrada, ombrelloni, famiglie tamarre che cacano in acqua, Waka Waka sparata a palla dalle otto del mattino, bambini e animatori urlanti andrebbe inserito tra i metodi di tortura condannati dalle associazioni internazionali per la difesa dei diritti umani.

Soluzione crisi: Napolitano torna da Stromboli e nomina cinque senatori a vita, tutti di centrosinistra, si forma il governo tecnico, Rutelli viene proclamato PresDelCons, Feltri cambia sesso, Casini diventa papa, Abberlustoni tenta di buttarla in caciara per un po’ e poi fugge ad Hammamet con Minzolini e una provvista di tope, the end.

Quelli che “ci sono troppi flame su FriendFeed/Facebook/Twitter/il forum di Famiglia Cristiana non gioco più gnègnè” mi fanno più paura di Capezzone nudo.

Sperare nelle ricompense di un dio che fa vincere il superenalotto a gente già ricca e famosa non mi sembra tanto furbo.

Il fallito attentato ad Amadindondan è solo un diversivo per sviare l’attenzione dall’obiettivo vero, Cesare Cremonini.

Finché esisteranno (e verranno pubblicizzate forsennatamente in TV) le tariffe che “più mi chiamano, più mi ricarico”, l’umanità non avrà alcuna speranza di salvarsi dalla meritata estinzione.

Fatemi capire, questo governo lascia gli ultraottantenni ancora liberi di pascolare impunemente sulle nostre strade causando terrore, distruzione e stridore di gengive, e ci si lamenta di quisquilie come la Finanziaria iniqua o la corruzione imperante? 😮

Gli utenti di FriendFeed si dividono, sostanzialmente, in due categorie. Quelli che postano animali domestici e quelli che postano animali fatti al forno (lessi, in salmì).

Ma le zanzare invece di tritare la minchia tutto il giorno non potrebbero fare qualcosa di più costruttivo, tipo battersi per la pace nel mondo o perché venga concessa l’eutanasia a Fabrizio Corona?

Sono indeciso se iscrivermi a Foursquare, a un corso di danza del ventre o ai terroristi.

Un mondo in cui si deve stare attenti perfino a dire che Giovanni Allevi fa cacare incudini al plutonio impoverito per non ferire i gusti di qualcuno è la cosa più triste che riesca a immaginare, dopo i fan di Giovanni Allevi.

Babbè, se esistono i campionati mondiali di sauna allora devono fare anche quelli di zapping sul divano, stile libero con paperella, arrampicamento sugli specchi, bancarotta fraudolenta, un due tre stella e riavvio di Windows.

Stanotte ho sognato che Adinolfi batteva Bolt e Gay nei cento, al traguardo venivano distribuiti panini con la porchetta.

Se mia nonna avesse avuto le ruote sarebbe finita nella colonna a destra di Repubblica.it, tra lo sticker per parti intime e le foto delle vacanze di Cristiano Ronaldo.

Ogni volta che qualcuno compra un disco o scarica (pagando) dei brani di Marco Carta, Bach si rivolta nella tomba, evade e per rappresaglia uccide una tromba d’Eustachio.

Ma se Capezzone bussasse insistentemente alla vostra porta, e alle vostre finestre, voi lo lascereste uscire?

Secondo uno studio effettuato nelle premiate osterie del Massachusetts, il numero di fake attivi sui social network è destinato a superare quello degli utenti entro il brumaio del 2011.

In verità vi dico, i Beatles si riformeranno per esibirsi un’ultima volta in Piazza San Pietro suonando al contrario una cover dell’inno dell’Udeur in salsa brutal death poco satanico cantata da Camillo Ruini in persona che lancerà al pubblico il suo catetere d’oro, e poi si farà esplodere sulla papamobile vuota.

È ora che sappiate la verità. Michele Cucuzza non esiste.

Io non capisco i suicidi. Se proprio vuoi farla finita, non potresti farti esplodere in mezzo a un capannello (chessò) di politici, capouffici o notai?

Sì, però le regazzine con le tette da trenta chili cadauna, l’ombelico di fuori e la suoneria di Lady Gaga che starnazzano burinamente sul bus andrebbero spedite nelle miniere di sale del Gennargentu, NAO.

Non mi fido di quelli che non hanno il bidet in casa e non usano mai le faccine.

Servizio tg su Zavoli. Anziano Genitore Duro d’Orecchi: “Zavoli è morto?” Io: “No, l’hanno premiato.” Servizio su Briatore e il caldo. AGDO: “Briatore è morto?” “No, soffre solo l’afa…” Panino con Capezzone che parla dieci minuti. AGDO: “Capezzone è morto?” “Solo cerebralmente, purtroppo…”.

Il livello di civiltà di un popolo si vede dalle dimensioni delle stronzate che partoriscono le sue blogstar.

La mia gatta principale ieri mi ha portato in dono una simpatica cavalletta semimasticata, pretendendo con miagolumi vari che me ne cibassi. Oggi è stata la volta di una specie di incrocio tra un grillo, uno scarabeo mutante e Bruno Vespa… Come faccio a spiegarle che ho gusti alimentari un po’ diversi, senza urtare troppo la sua sensibilità?

Potete andare a dormire tranquilli: Enzo Mirigliani, Giscard d’Estaing e Maurizio Costanzo anche oggi non sono morti.