Tag silvio berlusconi

Ancora nessuna notizia degli italiani

Busi

Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti.

Si può essere antiberlusconiani senza smarrire il lume della ragione? Secondo me, sì…

Saluto

Il ministro Maroni (avvistato a Matrix) ha fatto un parziale dietrofront sulle sbroccate iniziali, ma non basta. In realtà non serve nessuna nuova legge per regolamentare l’internetZ, a meno che non se ne voglia comprimere l’innovativa libertà e l’enorme e selvaggia forza d’urto espressiva. Se insulto, diffamo, incito alla violenza (ma sul serio) già ora la polizia postale può rintracciarmi e la magistratura aprirmi il culo. Se sto violando il regolamento di facebook, che i miei commenti vengano cancellati

Due cose mi hanno colpito (attentatoooooohhh)

Maroni

Uan: il ministro Maroni invasatissimo che si materializza in tv preannunciando interventi a tappeto contro l’internetz che va stroncata, in un crescendo stronzotronico difficilmente eguagliabile. E dire che le sue parole di qualche tempo fa sul copyright per un attimo avevano lasciato intravedere barlumi di intelligenza e modernità nella scatola cranica di costui, almeno per quanto riguarda il web e le non-più-così-nuove-tecnologie. Spero che qualcuno o qualcosa lo riporti alla ragione, o perlomeno lo

Il calendario dell’antiberlusconiano sagace

Gnam

Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti. Continua a purgarti.

Il “processo breve” fa cacare giganteschi e puzzolentissimi savoiardi (anche se)

Giustizia Berlusconi

Ok, lo confesso. A differenza del 105,94% (mi tengo basso) dei blogger antiberlusconiani non sono poi così convinto che i magistrati siano (tutti quanti) i supereroi senza macchia, i disinteressati e capacissimi emissari del Bene che siamo obbligatoriamente tenuti a urlare senza sosta che siano per tentare di sottrarli all’apparato digerente del Papi; che si spacchino (nessuno escluso) la schiena per noi, abbiano orari impossibili e non possano fare di più già ora (assumere altra gente è una

Lodo Alfano bocciato: Berlusconi impazzisce a Porta a porta

Alfano fail

I lettori de Il Giornale hanno lanciato una generosa sottoscrizione per coprire la voragine di settecentocinquanta milioni di euri spalancata dalla sentenza comunista. Chi offre cinquanta euri, chi cinquantuno, chi è pronto a impegnare sua nonna su ebay per salvare il culo all’amato. Si calcola che se ogni elettore del PdL (campa cavallo) versasse quarantadue europrodi, le settecentocinquanta cucuzze sarebbero belle che coperte. E il Milan potrebbe riprendere ad acquistare giocatori sotto le trentacinque ere geologiche

Chiappa a chiappa, il supermegamaxy spot abbbruzzese

Corteggia un tuo simile

Un’attesa che manco il Superbowl o la preannunciata discesa degli alieni in Piazza San Pietro. Le riserve strategiche mondiali di cerone messe pericolosamente in pericolo. L’omino sprofondato nella poltrona che si lamenta di tivù e belpietri a lui ostili. Dell’esagitato pluralismo presente nel Piddielle, sette partiti, trecento membri, ottomila maggiordomi. Quarantacinque minuti di spot sulle C.A.S.E. trentine della Croce Rossa marchiate a tempo di record col bollino chiquita del governo del fare.

Effamo ‘sto family day nel lettone di Putin, va’ (con o senza Vladimir)

Berlusconi Escort

“Che schifo, questi scandali sessuali distolgono l’attenzione dai problemi veri del Paese”. Eh, infatti negli scorsi giorni le notizie principali date dai media erano le faide interne al centrosinistra (Grillo-Di Pietro vs PD, PD vs PD), il grande caldo che uccide gli italiani in coda per le vacanze e il Papa convalescente che fa la Settimana enigmistica. “Puah, sto per vomitare… la sinistra un tempo libertina ora si scopre più bacchettona di Ruini”. Il concetto a quanto pare difficilissimo da capire (in realtà credo si faccia finta) è che la

Nessuna mosca è stata maltrattata durante questo post

Mosca

Le mosche sono curiosi e occhiuti insetti che viaggiano, nel mondo. La letteratura e il cinema, si sa, sono debitori verso questi strani esseri dalle troppe zampe. Senza di loro, la vita per l’uomo sarebbe probabilmente migliore, più vivibile, meno pruriginosa. Nessuno infatti verrebbe più importunato dai loro continui, psichedelici ronzii, nell’inferno delle stanze. Dai loro svolazzi, inutili, orrendi, interminabili. Estivi, concentrici, murati in forni incandescenti e condizionatori rotti. Anche la produttività aumenterebbe non poco.

Sono favorevole al fatto che a un ottuagenario premier, dalla prostata e dal passato discutibili, piaccia la diga

Silvio sul Times

Il futuro della civiltà è questo, quella libertà sessuale un tempo rivendicata dalla sinistra nelle piazze, stanze orali trasparenti, e tope minorenni a piede libero. Scostumatezza di costumi per tutti ben impressa sulla megamaxisegnaletica elettorale, senza falsi gini o pudori ottocenteschi. Ok, fa un po’ sceicco il contorno tamarro di regali, piscine, guardie del corpo, elicotteri, apicelli, ca(pe)zzoni, cazziavela. Ma tant’è. Le minorenni piacciono a tutti, è inutile negarlo per apparire migliori. E per questo c’è una legge, sentenziò mi pare

Sentenza Berlusconi-Mills: ma Papi cade sempre dal pero?

Nicoletta Angius

La pubblicazione del mattonazzo da quattrocento pagine in questione spacca l’umanità precisamente in due fazioni pronte a dare la vita, sanguinando in giro per il web litri e litri di commenti. Esasperando una divisione che poi, su tante questioni concrete, è molto meno netta di quanto sia necessario far sembrare per motivi, diciamo, bipolaristici ed elettoralistici (o anche solo giornalistici). Chi crede ciecamente in Pedosilvio e nei suoi superpoteri in grado di disintegrare ecologicamente la spazzatura

Ode a Veronica e Silvio

Silvio Berlusconi Veronica Lario

Prima ancor del premierato,
era già uomo sposato,
nato Pier, nata Marina…
ma tradì la mogliettina;
a Milano, era l’80,
lei non era certo santa,
“Il magnifico cornuto”
recitava, e conosciuto

L’invasione delle ultratope

Noemi e Silvio

Mi sembra che l’età delle silvine e delle berlusconze stia cominciando a inabissarsi pericolosamente. Che una legge pedofila ad personam sia alle porte? Dice il tale, eh ma cosa avete contro queste generose fanciulle, dopotutto ora l’età media per poter fare soffocotti alle genti è scesa in modo sesquipedale, anche i vecchi impotent… ehm, diversamente giovani poi hanno diritto ad avere una felice vita sessuale, è giusto che nei vari parlamenti si peschi da tutti i settori della società incivile, basta con gli antiestetici, fuligginosi

Ode a Lorena Bianchetti

Lorena Bianchetti

Affermata conduttrice,
giornalista, e pure attrice!
inviata a Pietrelcina,
in Australia e in Indocina,
ad Atene e in Minnesota
segue il clero assai devota;
è col papa al Giubileo,
a Don Vespa sugge il

Le figuremmierd internazionali monopolizzano

South Park Regina Elisabetta

Perché si discute tanto di queste (ok, al TG4 non le passano) e non dell’economia, delle pensioni d’oro, di come il governicchio intende affrontare la crisi e bruciare vivi comeavvienedoverosamenteintuttoilmondo i manager, di quali altre porcate sta per scodellare, riforma della giustizia, campi di concentramento. È una scelta. Se i riflettori sono puntati su un attore, i suoi colleghi faranno inevitabilmente la parte dei comprimari avvolti dall’oscurità.

« Articoli precedenti Articoli seguenti »

© 2021 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑