Tag dio

Lego d’Iddio

Saluto

Dev’essere qualcosa di inestimabilmente appiccicoso e insaziabile. Un blob senza fine che si autoriproduce e si espande alle periferie più assurde e malfamate dell’universo, contagiando e inglobando ogni forma di vita, orribilmente, senza che la polizia intergalattica possa alzare un dito. Oceani insanguinati di primogeniti e sensi di colpa, figliolprodighi accolti e poi evirati, vergini stuprate per essere adorate meglio, vitelli e profeti sterminati in nome del più inguardabile e pantagruelico degli

Eresia culinaria

Cattedrale

Giovani preti vestiti di nero masticano la paroladiddio. Alti, ben rasati risputano formule morte che rimbalzano sugli affreschi, sulle vetrate. Inoffensive sugli angoli delle signore addobbate. Imbalsamate in piena estate come alberi di Natale. Vecchie mai state altro che sniffano rosari su rosari. Simulano sofferenza per antichi omicidi, rimasti impuniti, ancora una volta, fontanelle improsciugabili di piastrine divine. Colpe mai credute scolpite sulle facce come rughe dolorosissime. Reati mai caduti in prescrizione

© 2021 Opinioni psichedeliche, sentenze ineducate e altri stoltiloqui — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑